Villa Lante a Bagnaia, spettacolo manierista

di ItalianTravellers
0 commento

Se si viaggia nella Tuscia la tappa d’obbligo dopo il Palazzo Farnese di Caprarola è sicuramente questa Villa, un unico nel suo genere, ricca di giochi d’acqua e fontane che la rendono uno spettacolo tutto da scoprire.

Villa Lante a Bagnaia, frazione di Viterbo è, assieme a Bomarzo, uno dei più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo.

Villa Lante Italian Travellers
Villa Lante Italian Travellers

La costruzione cominciò nel 1511, ma fu portata a termine intorno al 1566 su commissione del cardinale Gianfrancesco Gambara, che compare ampiamente negli stemmi e nelle sculture presenti nella villa.

Pur in mancanza di documentazione contemporanea, la sua ideazione è attribuita a Jacopo Barozzi da Vignola.

La villa è conosciuta come “Villa Lante”. Tuttavia non ha acquisito questo nome se non quando, nel XVII secolo, passò nelle mani di Ippolito Lante Montefeltro della Rovere, I duca di Bomarzo, quando la costruzione aveva già 100 anni di vita.

Villa Lante Italian Travellers
Villa Lante Italian Travellers

Al cuore del complesso, un bacino centrale contiene la celebre Fontana dei Mori del Giambologna: quattro mori, a grandezza reale, disposti a formare un quadrato attorno a due leoni; tengono in alto la montagna araldica sormontata dal getto della fontana in forma di stella, lo stemma dei Montalto.

Tutto intorno il bosso è plasmato per dare forma a decorazioni tipiche dei giardini all’italiana.

Villa Lante Italian Travellers
Villa Lante Italian Travellers

Villa Lante si compone di due costruzioni principali dette casini, pressoché identici, anche se costruiti da proprietari diversi in differenti periodi, separati da 30 anni. Le due costruzioni quadrate hanno un piano terra ad arcate bugnate, o logge, che sostengono il piano nobile sovrastante.

Villa Lante Italian Travellers
Villa Lante Italian Travellers

Gli interni sono completamente affrescati e meritano una visita al loro interno.

Villa Lante Italian Travellers
Villa Lante Italian Travellers

Sopra il parterre principale il visitatore può inerpicarsi attraverso querce, lecci e platani, scorgendo fontane e sculture che si aprono attraverso inaspettati scorci, e rivedendole ancora in contesti inattesi.

Villa Lante Italian Travellers
Villa Lante Italian Travellers

Nelle terrazze subito sopra il primo livello vi è un enorme tavolo di pietra con acqua che scorre nel suo centro. In questo posto, il cardinal Gambara intratteneva i suoi ospiti con picnic. Sulla terrazza vi sono ancora altre fontane, che riproducono divinità fluviali.

Villa Lante Italian Travellers

Salendo ancora si trova la catena d’acqua, un gioco d’acqua che il Vignola aggiunse a molti giardini del XVI secolo. Visibile anche a Villa Farnese e Villa d’Este, questo ruscelletto di cavità scende in cascata al centro dei gradini per concludersi in fondo alla terrazza.

Villa Lante Italian Travellers

Sulla successiva terrazza superiore vi sono ancora fontane e grottini, e due piccoli casini che fanno da cornice ad altre fontane completando una composizione conosciuta come ‘teatro delle acque’.

Villa Lante Italian Travellers

Un’esperienza fantastica quella che abbiamo vissuto visitando questo luogo, da rivisitare e rivisitare perché ad ogni visita ha qualcosa da trasmettere con il cambiare delle stagioni.

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy