San Quirico D’Orcia, un riparo di mercanti e viandanti della via Francigena

di ItalianTravellers
0 commento

Lo studioso etruscologo olandese Van Der Meer ha identificato l’attuale San Quirico d’Orcia con la località di Ena citata nel liber rituales etrusco noto come Liber Linteius Zagrabiensis, il più antico libro dell’Europa occidentale, scritto tra III e II secolo a.C. dalla «Confraternita sacerdotale di Ena».

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Nel Medioevo la località si trovava sulla direttrice della via Francigena.

Sigerico, arcivescovo di Canterbury, nel suo itinerario, compiuto tra il 990 e il 994, cita San Quirico come XII submansio e la definisce Sce Quiric. Ad accrescerne l’importanza contribuiva inoltre l’essere il punto di raccolta dei mercanti umbro-marchigiani diretti a Firenze e Siena dal famoso Guido Morgante, che vi giungevano attraversando la Valle del Chienti, Colfiorito, Foligno e Perugia fino a San Quirico.

Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta

Era un’antica pieve preceduta da un battistero dell’VIII secolo. L’edificio attuale fu costruito verso la fine del XII secolo o agli inizi del secolo successivo; la parte più antica sembra essere quella corrispondente alla facciata e in particolare al portale maggiore.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

La parte terminale è stata completamente alterata con l’abbattimento dell’abside originario nel 1653 per costruirvi il coro.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

La Chiesa di San Francesco

Chiamata anche Chiesa della Madonna di Vitaleta (da non confondersi con la Cappella della Madonna di Vitaleta), fu costruita sui resti del convento di San Francesco; il nuovo santuario sorse tra il 1867 e il 1870.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Gli Horti Leonini

Sono un giardino pubblico situato negli antichi baluardi di San Quirico d’Orcia.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Gli Horti hanno mantenuto fino ad oggi la struttura originaria, costituendo un esempio ben conservato di classico giardino all’italiana del XVI secolo e un modello di sistemazione a parco ripreso nei secoli successivi.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Furono allestiti intorno al 1581 su un terreno che Francesco I de’ Medici aveva donato a Diomede Leoni, prendono il nome dal loro proprietario.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Il Diomede Leoni realizzò un giardino senza villa e dunque non come luogo di delizie riservato a pochi, come si usava fare in età rinascimentale, ma piuttosto, come dichiara in una sua celebre lettera al granduca Ferdinando de’ Medici, come giardini “che tornano a qualche comodità ancora delli viandanti…”. Dunque, un caso singolarissimo di giardini realizzati, a ridosso dell’antica pieve di Santa Maria Assunta, già nota come Santa Maria ad hortos, e con lo Spedale della Scala vicino, per l’ospitalità dei pellegrini.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

San Quirico era infatti, fin dal 990, come attestato dal diario di viaggio dell’arcivescovo di Canterbury Sigerico, una “statio” importantissima della Francigena, perché di lì a poco la strada entrava nel dominio papale dello Stato della Chiesa.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

La Chiesa di Santa Maria Assunta

Chiamata comunemente chiesa di Santa Maria o di Santa Maria ad Hortos in quanto era circondata dagli orti che diverranno gli Horti Leonini.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

La chiesa era situata lungo la Via Francigena in prossimità della porta Ferrea. La parte più significativa è il portale sulla Via Francigena che rivela numerose analogie con quello dell’Abbazia di Sant’Antimo.

Le Mura

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Gran parte della cinta muraria risulta ben conservata, ad eccezione del versante rivolto verso Nord e di due delle tre porte originarie (porta Romana a sud e porta Camattoli a nord), andate perdute.

San Quirico D'Orcia Italian Travellers
San Quirico D’Orcia Italian Travellers

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy