Bolzano, capitale e centro del Südtirol

di ItalianTravellers
0 commento

Bolzano è una città moderna e all’avanguardia, al terzo posto come vivibilità nella classifica delle città italiane, vale la pena visitarla almeno una volta nella vita per immergersi nella sua cultura divisa in tre: italiana, austriaca e ladina.

Il nome latino “Pons Drusi” non è alla base del nome odierno. Vi sono due principali ipotesi sulla derivazione del nome “Bolzano” e “Bozen”. La più diffusa è quella che indica il territorio di Bolzano come un antico possedimento di un celta di nome “Bautius” (o “Baudius”), da cui derivò “Praedium Bautianum” o “Baudianum”, ovvero “podere di Bautius” (o Baudius), poi tramutatosi in “Bauzanum”, da cui attraverso varie trasformazioni il nome attuale in italiano, tedesco e ladino. La seconda ipotesi farebbe derivare il nome da un ipotetico “Castellum Balteanum”, ossia “accampamento in terreno paludoso”, dall’indoeuropeo *balt (la stessa radice da cui deriva la parola “Baltico”).

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers

Bolzano assumette una struttura urbana a partire dalla fine del XII secolo, quando il principe vescovo di Trento, detentore dei diritti comitali sulla zona, promosse la fondazione di un borgo mercantile nell’antico contesto di insediamenti sparsi e poco aggregati che caratterizzavano la conca bolzanina.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers


Piazza Walther Von der Vogelweide

Qui si svolge il Mercatino di Natale di Bolzano e molte altre manifestazioni quali il Mercato dei Fiori e la Festa della città.

In mezzo alla piazza si trova la statua di Walther von der Vogelweide (ca. 1168 – ca. 1228).

Dopo l’annessione dell’Alto Adige all’Italia la piazza venne intitolata a Re Vittorio Emanuele III e la statua di Walther von der Vogelweide fu rimossa dal 1935. Nel secondo dopoguerra la statua tornò al centro della piazza e venne ripristinato il nome del poeta tedesco.

Nella storica piazza si sono avvicendati più eserciti: dai bavaresi, agli austro-ungarici, agli italiani, ai germanici, all’odierno esercito italiano repubblicano. Ha ospitato i festeggiamenti per il Kaiser Francesco Giuseppe, il suo successore Carlo I e la consorte Zita, di Re Vittorio Emanuele III, di Mussolini.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers


I Portici, la via Museo, il Centro Storico

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers

Oggi il centro storico è un amato punto d’incontro dovi si può gironzolare per le vie e fare le compere.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers

I romantici vicoli causano allo spettatore un’atmosfera unica e speciale ed invitano a soffermarsi per qualche istante davanti agli edifici antichi. I diversi ristoranti, bar e cafè seducono inoltre a fermarsi e a mangiare o bere qualcosa.

I portici di Bolzano rappresentano ancora oggi come allora il centro commerciale della città. Si tratta di un bellissimo vicolo circondato da portici coperti con arco a tutto sesto e riservato ai pedoni. “Sotto i portici” si va a fare shopping. In Piazza delle Erbe invece, alla fine dei portici al lato ovest, c’è il grande mercato di frutta, verdura e fiori del centro storico, aperto tutto l’anno.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers


Il Duomo

Il Duomo di Bolzano si trova sul lato sud-ovest di Piazza Walther, chiesa cattedrale della diocesi di Bolzano – Bressanone dedicata a Maria Assunta.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers

Della prima basilica romanica restano solo le fondamenta, visibili all’interno. L’esterno, ricostruito dopo essere stato parzialmente distrutto durante la seconda guerra mondiale, invece, è un esempio di architettura gotica che potrebbe competere con Notre Dame de Paris.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers


Castel Mareccio

Castel Mareccio è un antico castello a due passi dal centro storico di Bolzano, immerso in un vigneto di pregiate uve Lagrein, con un incantevole vista sul Catinaccio – Rosengarten, il castello del XII secolo è stato ristrutturato negli anni 80 ed adibito a centro congressuale e dispone di sale espositive.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers

Diversi proprietari si susseguirono nel corso degli anni, fra cui l’Arciduca Sigismondo fino all’ampliamento voluto dai Römer verso la metà del XVI secolo i quali fecero costruire altre quattro torri ed affrescare la sala dei cavalieri, la cappella e le sale delle torri.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers


Torre Druso o Castello di Treuenstein

Cilindrica, slanciata e maestosa la Torre Druso ovvero i resti visibili dello scomparso Castello di Treuenstein, si trova nei pressi del ruscello Fago sull’antica via che porta a San Genesio. Ai piedi della torre sono ancora visibili resti della cerchia di mura che testimoniano come un tempo vi si trovasse una grande fortificazione.

La torre circolare con solo tre metri di diametro interno fu eretta quasi senza dubbi a fini esclusivamente difensivi e non è noto se sia stata sempre abitata. Anche le finestre mancanti e l’accesso originario, a 8 metri di altezza, portano in questa direzione. Un’altra porta più in alto portava probabilmente a un cammino di ronda in legno.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers


Monumento alla Vittoria

Il Monumento alla Vittoria della città di Bolzano è un imponente complesso marmoreo situato in Piazza della Vittoria-Già Piazza della Pace, nei pressi del ponte che attraversa il torrente Talvera e dove all’epoca della dominazione austro-ungarica sorgeva il Parco del Talvera.

Fortemente voluto dal regime fascista come simbolo dei propri valori “come la morte per la patria ed il sacrificio”, il Monumento alla Vittoria fu progettato dall’architetto Marcello Piacentini ed edificato tra il 1926 e il 1928 in onore della vittoria dell’Italia contro l’Austria-Ungheria nella Prima Guerra Mondiale.

Bolzano Italian Travellers

Bolzano Italian Travellers

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy