Travel Blog

Assisi, città di San Francesco e Santa Chiara

Di il 29 marzo 2018

Assisi è un comune italiano di 28 299 abitanti della provincia di Perugia in Umbria.

È conosciuta per essere la città in cui nacquero, vissero e morirono San Francesco, patrono d’Italia, e Santa Chiara.

Dante Alighieri la nomina in Paradiso

« [..] Però chi d’esso loco fa parole,
non dica Ascesi, ché direbbe corto,
ma Oriente, se proprio dir vuole. »

(Dante Alighieri, Divina Commedia, 1304-1321, Paradiso, canto XI, vv. 52-54)


La Cattedrale di San Rufino

E’ il duomo della città di Assisi, la facciata, in stile romanico, ha delle somiglianze con il duomo e la chiesa di San Pietro a Spoleto.

La chiesa sorge in piazza San Rufino 3, piazza che anticamente era una terrazza, creata in epoca romana, forse (ma non esistono prove documentate) il foro della città romana di Asisium.

All’interno, ci sono dei pavimenti composti da vetrate, in cui si possono vedere le fondamenta dell’antica chiesa su cui sorge l’attuale.


La Basilica di Santa Chiara

In stile gotico, ricorda molto la Basilica Superiore di San Francesco D’Assisi

All’interno della Basilica, in un ambiente a cui si accede sulla destra e che corre parallelo alla navata centrale della chiesa abbiamo la cappella di San Giorgio. Sopra l’altare della cappella si trova l’originale Crocifisso di San Damiano, che parlò a San Francesco nell’eremo di San Damiano.

Al di sotto della chiesa abbiamo la cripta con la tomba dedicata a Santa Chiara.

Bellissimo percorso che porta all’adorazione davanti la tomba in cui c’è il corpo della Santa.


La Basilica di San Francesco

E’ il luogo dove vi è conservata la tomba del Santo, è inserita nella lista del patrimonio UNESCO.

E’ divisa in basilica superiore e inferiore.

Papa Benedetto XIV confermando la Basilica come Caput et Mater Ordinis Fratrum Minorum, la elevava a Basilica Patriarcale e Cappella Papale.

L’interno in stile gotico è stato restaurato in seguito ad alcuni crolli che avvennero durante il terremoto del 1997.


Il Tempio di Minerva

Oggi Santa Maria Sopra Minerva

Camminano lungo le strade della città di Assisi, come se non fossero già sufficienti le chiese esistenti, ci si imbatte in un’altra costruzione romana, del tutto insolita, in questo posto in cui la fede è viva e piena in ogni angolo.

Probabilmente dedicato ad Ercole è un tempio esastilo. Oggi trasformato in chiesa.

All’interno c’è una celestiale chiesa raccolta, dedicata a Maria.

Vi consiglio di entrarci se siete in Piazza del Comune.


La Rocca Maggiore

A difesa della città da 800 anni, nel corso degli anni ha subito forti cambiamenti, a seguito delle conquiste succedutesi.

Il cardinale Albornoz nel 1360 aggiunse una ulteriore fortificazione detta la “rocca minore” per completare lo scopo difensivo della struttura.


La Città e le sue vie

Assisi è piacevole quanto incantevole, non solo per la fede che si sente sulla pelle, ma per i borghi, le viuzze, i piccoli negozietti che la caratterizzano.

E’ una scoperta continua, che fa venir voglia di riandarci.

Servizio fotografico e post-produzione a cura di Francesco Passeri

TAGS
POST CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Maila e Francesco
Viterbo, Italy

Adorano Viaggiare e raccontare dei luoghi dove vanno. Con semplicità e ironia, vi porteranno insieme a loro per scoprire le bellezze dell'Italia e non solo!

Social