Avete mai assaggiato la Pinsa Romana? Sapete cosa è?

di ItalianTravellers
0 commento

Abbiamo avuto l’opportunità di partecipare all’evento di apertura di questo nuovo ristorante in franchising che sta aprendo varie filiali in tutta europa.

Il locale si chiama Domus Pinsa Deluxe e si trova in via delle Coppelle 16A a Roma, proprio dietro Piazza Navona.

Possiamo definirlo il tempio di questo cibo usato fin dall’antichità.

Ma sappiamo la storia di questa preparazione?

Da dove deriva, che storia porta con se?

La Pinsa è il cibo dei romani da oltre duemila anni.

La più antica testimonianza della Pinsa viene da Virgilio, che nel VII libro dell’Eneide racconta come Enea e i suoi comandanti si fermarono appena giunti nel Lazio per mangiare con il Re dei Latini.

Avean poche vivande; e quelle poche gran forme di focacce e di farrate in vece avean di tavole e di quadre, e la terra medesma e i solchi suoi ai pomi agresti eran fiscelle e nappi.

La Pinsa affonda le sue radici nella storia di Roma e delle sue tradizioni.

Originariamente un semplice impasto di farine cotto su pietra e dalla forma allungata, utilizzata per poggiarci sopra verdure, piccoli pezzi di carne o frutta, la Pinsa – da Pinsere allungare, pestare – subì presto l’influenza della cultura contadina di allora: il suo impasto venne modificato grazie all’utilizzo di nuove farine e cereali, ottenendo un cibo dal sapore unico.

La Pinsa in questo ristorante è fatta usando farine di soia, di riso e di frumento.

Abbiamo finito la serata con una Pinsa Gourmet con sopra crema pasticcera e more, mirtilli, lamponi, banane e fragole.

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy