MioBio a Terni – Mangiare biologico in un locale con uno chef di alta cucina

di ItalianTravellers
0 commento

Il loro intento è portare sulla tavola i migliori prodotti dell’Umbria.

La loro passione, ci hanno raccontato, viene da molto lontano, quando negli anni 20 l’avvocato delle acciaierie Ranieri Pontecorvi acquistò una tenuta agricola a Foligno per suo figlio Costanzo. Il matrimonio di Costanzo con Elda Clarici, allargò i terreni per dare origine a “Le Due Torri”. I nipoti di Costanzo: Fabio e Manuela hanno voluto riportare nel palazzo Pontecorvi di Terni, i frutti della terra dei loro antenati.

Alle “Due Torri” certificano gli alimenti biologici da 25 anni; coltivano i loro prodotti con il metodo biologico-dinamico in armonia con la natura ed il cosmo.

Quindi i piatti che troviamo sulla tavola sono fatti con i prodotti che coltivano e allevano direttamente loro!

Ciò che non producono lo acquistano grazie ad una collaborazione con NaturaSì, proponendo tutte materie prime certificate BIO, che per legge devono passare per un attentissimo sistema di controllo qualità.


Gli Interni

Gli interni sono arredati in un design moderno, in perfetta armonia con ciò che c’era di preesistente all’interno del locale.

Il soffitto di archeologia industriale, fatto in acciaio, risalente ai primi del ‘900, riportato alla luce dopo i lavori di ristrutturazione del locale.


Scuola di Cucina

Abbiamo avuto il permesso di sbirciare all’interno della cucina, il cuoco e i suoi assistenti erano dediti alla cottura e alla preparazione delle pietanze che di lì a poco avremmo potuto assaggiare.

Piatti preparati con cura e attenzione.


Antipasto

Fonduta di formaggi BiO con tartufo e crostini di pane casereccio. Uovo coche e pinzimonio.

Una goduria per il palato, la fonduta è stata eccezionale con i crostini di pane di accompagno. Se vi capita di venirci, prendetela e non ve ne pentirete. Il pane è proprio quello famoso di Terni, una garanzia.


Il primo

Chicche di patate al Ragù di Chianina e petali di Grana stagionata 36 mesi con salvia pastellata.

Tipico della tradizione umbra, è stato il nostro piatto preferito.


Il secondo

Tournedos in costa di guanciale con chutney di pesche sformato allo zenzero.

Un mix di sapori molto particolare con il gusto pungente dello zenzero, impreziosito con la dolcezza della pesca.

Sapori sia contrastanti che armoniosi fra di loro, fanno di questo piatto un unicum nella nostra esperienza di “assaggiatori”.


Il Dessert

Sul menù c’era scritto “a sorpresa”, quello che ho trovato è stata una esplosione di colori e odori.

Fondamentalmente è una crema impreziosita da frutti di diverso genere e da gusti molto diversi fra loro.

Arricciate sulla sommità del piatto, dei germogli commestibili.

Le spiegazioni dello chef sono state una chicca per capire a pieno il senso dei piatti che ci proponeva, proveniente da esperienze in Europa, ha portato con se un bagaglio di conoscenze che si può rivedere nell’accuratezza e attenzione dei dettagli, sia nella presentazione dei piatti, sia nell’accostamento dei gusti.

 

MioBio

Si trova a Terni

Via del Plebiscito, 15

Telefono: 0744 088869

Sito Web

Servizio fotografico a cura di Francesco Passeri

 

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy